Al Meet Magento. In contumacia.

Mesi fa la mia amica Emanuela mi ha mostrato un’email che l’aveva lasciata senza parole. Il testo dell’email era questo:

Ciao Emanuela
Nella lounge del nostro ufficio, accanto ai massicci divani in pelle su cui sediamo con aria estremamente seria, si trova il nostro amato grammofono e, alla sua destra, il nostro schermo news ticker da 70 pollici, che ci ha appena segnalato l’arrivo del tuo ordine in altissima risoluzione HD. Abbiamo visualizzato il tuo ordine e brindiamo alla tua ottima scelta.

Ora, dopo aver finito di sorseggiare un Dry Martini sulle note di «Papa’s got a brand new bag», ci metteremo subito all’opera per predisporre la spedizione.

Non appena tutti i documenti saranno pronti e il tuo prodotto sarà spedito a Milano, ti ricontatteremo via e-mail.

Nel frattempo, ti ringraziamo con i nostri più distinti saluti.

La tua redazione auto-reply di Zurigo

Tempi di consegna (giorni feriali, dal lunedì al venerdì):
Svizzera: 1-3 giorni
Germania: 4-5 giorni
Grecia: 10-14 giorni
Europa: 4-7 giorni
US & Canada: 3-7 giorni
Giappone: 3-7 giorni
Russia: 14-20 giorni
Resto del mondo: 4-10 giorni

Sotto, la foto della borsa acquistata dalla mia amica

F301 MOSS F301_00401

 

e un allegato, il video del brano di James Brown


Fantastica!

Ho chiesto a Emanuela di girarmela, e, sorpresa, un paio di giorni dopo me ne ha mandata anche un’altra, stesso mittente, che diceva:

Ce l’abbiamo fatta: il tradizionale rituale d’imballaggio di due ore si è felicemente concluso e in pochi istanti provvederemo a consegnare il pacchetto bello e pronto al corriere di nostra fiducia.

Quest’ultimo, oltremodo orgoglioso di prendere parte a questa esperienza, accorrerà fino a te attraverso l’insorgenza del freddo dell’inverno per poterti consegnare personalmente il tuo nuovo, prezioso acquisto.

Seppur di rado, capita che l’eccitazione e l’affanno rendano il corriere un po’ introverso e incapace di manifestare appieno la sua insita cordialità. In tal caso, ti preghiamo di perdonarlo e di rompere il ghiaccio preferibilmente con una pacca sulla spalla, un piccolo abbraccio o un bacio sulla guancia – te ne sarà grato e, chissà, magari finirete addirittura per festeggiare insieme il glorioso arrivo della tua borsa.

Se la pazienza non è la tua forza è possibile controllare lo stato della tua spedizione con il numero di tracking 1xxxxxxxx in questo link: http://www.xxx.com

Ancora grazie per il tuo acquisto e cordiali saluti da Zurigo
Il FREITAG Online Team

P.S.: abbiamo la colonna sonora perfetta per festeggiare alla grande la consegna della tua borsa:http://www.youtube.com/watch?v=Zv85y08aA2w

Questa volta solo un allegato, il video dei The Turtles.

La raccomandazione di Emanuela era stata di farne buon uso, e l’occasione si è presentata il mese scorso, quando sono stata invitata, insieme a Roberto Venturini, come speaker al Meet Magento, l’evento annuale in cui per due giorni si parla di ecommerce.

Usando le email di Emanuela abbiamo parlato di ecommerce ma soprattutto di come l’ecommerce costituisca una parte della strategia digitale più ampia. Cioè, io ne ho parlato in contumacia, poiché non ho potuto essere presente, con grande dispiacere, all’evento, per cui ne ha parlato Roberto.

Ed ecco le slide. Enjoy!

P.S. Si è capito che le email erano di Freitag, vero?

5 commenti

Archiviato in #strategiadigitale, eventi, presentazioni, professionisti del web, web

5 risposte a “Al Meet Magento. In contumacia.

  1. elenacattaneo

    Bellissimo ricevere via mail, una di seguito all’altra, le notifiche di due post così ben scritti sullo stesso argomento: http://www.alessandrafarabegoli.it/ho-fatto-shopping-da-louis-vuitton-ma-eperlavoro/

  2. Avevo sentito anch’io in questi giorni di questa mail, e posso dirlo? A me non piace, ho un pessimo carattere. Adoro le borse Freitag, adoro il palazzo container in cui ha sede la ditta, li trovo dei geni per la questione riciclo teloni e conseguente unicità delle borse, due mail inviate come quelle, per quanto capisca perfettamente cosa c’ è dietro, mi sembrano una notevole presa per il culo. E quindi la mia prima reazione sarebbe annullare l’ ordine e rimandargliela. Si vede proprio che non sono il loro target (infatti le borse le amo, ma non ne posseggo ancora nessuna, magari è rivelatore già quello).

    • Giuliana Laurita

      a me quello che è piaciuto molto di quelle mail è il loro (tentativo di) parlarmi come una persona e non come un utente. vedere delle persone dietro la borsa è una cosa che mi piace molto. sorridere per il link alla ricetta del martini o per il video è una piacevole piccola sorpresa in un’esperienza di acquisto che altrimenti è automatica, solipsistica (poi loro sono bravi anche ne catalogo prodotti, ma questo è un altro discorso).
      più che una presa in giro con un retrogusto malevolo (e perché mai, la borsa ormai l’ho comprata) la vedo come un modo di proseguire la relazione, strappandomi anche un sorriso.
      ah, anch’io non possiedo una borsa freitag 🙂

  3. Pingback: [DU weekend] Test, email ed ecommerce | Digital Update

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...